1

Umore Arancione.

Vorresti avere 190 giorni in più di splendido autunno luminoso? Quell'autunno, dove il sole è dolce, il fogliame brilla di sfumature dorate e rosse, dove il cielo è infinito e blu. Dove ogni giorno dona bellezza, gioia e pace. Vorresti?

Allora dovresti visitare la mostra "Umore arancione" all’EOS Laboratorio delle Arti. 190 artisti provenienti dall'Europa e dall'America con le loro opere in una varietà di tecniche ti daranno l'opportunità di entrare nel mondo del calore e della luce del sole. E garantire a tutti i visitatori della mostra un meraviglioso umore arancione.

Potrai immergerti in questa calda atmosfera visitando la mostra nella città di Parma, oppure nel sito della mostra www.asm-club.com/orangemood, dove sarà possibile ammirare tutte le opere.

E non solo ammirare, potrai avere il diretto contatto con l’artista e la sua opera che più ti interessa, sia in mostra che sul sito. Così potrai portare con te le emozioni solari, che ti ha trasmesso.

In collaborazione con ASM Club


Mostra collettiva d'arte. Dal 11 al 25 novembre 2022, presso EOS Laboratorio delle Arti in Viale Gramsci, 5, Parma (PR).

Orari di apertura:
Lunedì 10:00 - 23:00
Martedì 15:00 - 19:00
Mercoledì 17:00 - 22:00
Giovedì 15:00 - 19:00
Venerdì 15:00 - 19:00
Sabato 10:00 - 12:00, 15:00-17:00
Domenica chiuso




“Forma Colore Espressione”

Mostra collettiva artisti EOS di pittura, scultura e ceramica Raku.

Dal 1 al 9 ottobre 2022. Palazzo Civica di Montechiarugolo. Inaugurazione sabato 1 ottobre ore 18:00, presentazione a cura di Valeria Marro.

Orari apertura:
Da lunedì a venerdì 18:00-20:00
Sabato e domenica 10:00-12:00 / 18:00-20:00


Non vi sembra bello il titolo di questa mostra, dato ovviamente dagli organizzatori e non da me? Provate a dirlo a voce alta e a scandire gli accenti. Fòrma, colòre, èspressiòne. Non vi ricorda un altro titolo, con una scansione molto simile? Pùnto, lìnea, superfìcie, splendido libro di Kandinsky. Qui la forma è trattata in modo tale, da farci riconciliare, se mai ne avessimo bisogno, con l’arte astratta. Kandisky ci aiuta a definire il nostro concetto di arte, fra percezione ed elaborazione emotiva. Ci dice: L’opera d’arte si rispecchia sulla superficie della coscienza. […] Abbiamo la possibilità di entrare nell’opera, di divenirne parte attiva e di vivere con tutti i sensi la sua pulsazione.

V. Marro




Viaggio nell'Arte

Dal 23 aprile al 25 maggio, galleria Sant'Andrea, Via Cavestro, 6, Parma. Mostra collettiva d'Arte "Viaggio nell'Arte". Fra pittura e scultura. Espongono artisti EOS. Presentazione a cura di Valeria Marro.

Un luogo importante ed estremamente rappresentativo per Parma, come la Galleria Sant’Andrea, ospita la mostra della scuola d’arte EOS.

Maestri che non esibiscono le abilità personali, ma privilegiano l’arte maieutica di “estrarre” il meglio dagli allievi, di trasmettere il sapere, in una mostra in cui tutti si pongono sullo stesso piano.

Una scuola d’arte che ci porta a una riflessione sulle botteghe d’artista, sull’andare a “bottega” dai più grandi nomi del passato.

Possiamo citare la Bottega fiorentina di Andrea del Verrocchio, tardo Quattrocento. Scultore, pittore, orafo, benvoluto alla Corte dei Medici. Grande sperimentatore di tecniche fra le più svariate, tanto che nella sua Bottega presero vita talenti come Botticelli, il Ghirlandaio, Leonardo da Vinci....

E poi la Bottega dei Mazzola Bedoli, fucina in cui si formò il Parmigianino, mago nella ricerca dei colori assoluti, dal blu all’oro. Ma parlando di oro parliamo di luce. Si può ammirare la luce del fuoco in questi quadri, e l’oro che affiora dagli alberi di un bosco, magia della natura. Possiamo riposare poi lo sguardo sui dipinti en plein air, che sono ritratti naturalistici con un richiamo all’Impressionismo. Vediamo ancora quadri materici, un trionfo di luce, che ritroviamo rarefatta negli acquerelli o dove si giunge a donare colore alla musica.

Vogliamo parlare di luce e di spazio, pensando agli scritti di Gombrich. A uno spazio in cui si innestano a 360 gradi le sculture, con le loro dimensioni, i loro vuoti e i loro pieni, a riflettere o assorbire la luce. Con le loro sfumature, quando la scultura si veste di patinature… Illuminando da diverse angolazioni una scultura, possiamo apprezzare di come viva di luce propria, ma di come si trasfiguri in un suo doppio ricco di mistero attraverso le ombre che proietta.

Ma che cosa fa nascere in noi l’attrazione per una particolare opera d’arte? La Neuroestetica ci guida a spiegare le nostre scelte, attraverso una  triade formata da percezione (processo cognitivo), piacere (legato alla sfera delle emozioni) e contesto culturale (per esempio il luogo in cui è esposta l’opera e il nostro “capitale culturale”, la nostra formazione).

Fondamentale poi il processo comunicativo tra artista e fruitore: l’artista crea l’opera, lo spettatore la ri-crea, in una sorta di capacità empatica, in cui il piacere estetico dipende dalla comprensione cognitiva e affettiva dell’opera.

Valeria Marro




Mostra Natalizia di artisti EOS

Dal 4 al 22 dicembre 2021 alla sede di EOS Laboratorio delle Arti Mostra collettiva d'arte. Questa mostra, in cui sono presenti opere di pittura, scultura, fotografia e ceramica, rappresenta il modo artistico e suggestivo con cui EOS – Laboratorio delle Arti, esprime a tutta la città l’augurio di un Natale dispensatore di serenità e gioia. Il Natale rappresenta la Nascita e così pure l’atto creativo celebra la nascita di qualcosa di nuovo che è parte di noi e che, attraverso il fare artistico, portiamo in luce.

Orari: Lun-Mer-Ven 10:00-12:00 / 16:00-19:00
Sab-Dom 16:00-19:00

Alcune fotografie delle opere dalla mostra di Natale



Legami. Fotografie della mostra.

50 artisti insieme a Parma ospiti di EOS Laboratorio delle Arti e di AICS Parma per l'inaugurazione della collettiva d'arte Legàmi: Vivi l'arte con AICS.

La mostra, nell'ambito del progetto Scegli un tempo… con AiCS realizzato con il contributo della Regione Emilia-Romagna, ha l'obbiettivo di riportare il bisogno impellente di creare attraverso l'arte un legame speciale tra le persone, che travalichi alfabeti e forme artistiche tra loro diverse.

Fotografie, dipinti e sculture per consegnare alla cittadinanza il concetto di arte come condivisione e per ricordare insieme Pierangelo Camin.